1982: vince un australiano, Robert De Castella

Robert De castella dopo la vittoria alla Scarpa d’Oro 1982

Terza edizione e terzo successo straniero. Questa volta la Scarpa d’Oro vola nell’altro emisfero, in Australia con il “canguro” Robert De Castella, specialista delle quarantadue chilometri. Ancora una volta il campione azzurro Alberto Cova si piazza secondo.

Lo sponsor della manifestazione è ancora l’Associazione Industriali della Calzatura, con il marchio a cuore, unita però all’intera città sotto il simbolo “Vigevano 2000” che intende promuovere, oltre alla scarpa “Made in Vigevano”, anche lo sport e la cultura. De Castella ha accettato l’invito all’ultimo momento ma ugualmente ha onorato l’impegno con serietà e da grande professionista. Alla fine il tempo fatto registrare è risultato il migliore, quindi record del percorso. Terza edizione maschile e prima femminile: resterà una prova isolata, con il successo della “mamma volante”, la grintosa e tignosa veneta Agnese Possamai davanti alla corregionale Cristina Tomasini.

Ordine d’arrivo: 1. Robert De Castella (Aus) 21:19 2. Alberto Cova (Pro Patria) 21:47 3. Da Silva I. (Bra) 22:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *