1992: John Ngugi fa il bis

La Scarpa d’Oro non dice bugie. Così anche l’edizione 1992, la tredicesima della serie, ha confermato i pronostici della vigilia. John Ngugi, il nero corridore keniano della tribù dei Kikuyu, era giunto a Vigevano come il logico favorito, dall’alto dei cinque titoli mondiali di corsa campestre conquistati e nella nostra città ha recitato una danza irresistibile. È rimasto nascosto nel gruppo per un giro, poi eccolo volare, con la sua inconfondibile corsa ciondolante, con estrema determinazione verso il secondo successo nella classica di primavera.

Il Moro è così tornato per la seconda volta a calpestare gli antichi ciotoli della “sua” Piazza Ducale. Genny Di Napoli si è piazzato secondo, come nel 1991. Nulla ha potuto contro il re dei prati. Comunque ne è uscito a testa alta. Ha accettato la lotta, ha inseguito Ngugi senza nessun timore reverenziale, gettando l’anima sugli insidiosi ciotoli, resi viscidi dalla pioggia che incessante ha martoriato questa edizione.

Ordine d’arrivo: 1. Ngugi (Ken) 23:17, 2. Di Napoli (Snam) 23:24, 3. Gotti (Snam) 23:39

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *