1997: vince Hissou, già bronzo olimpico ad Atlanta

Lunedì 31 marzo. La Piazza Ducale è inondata dal sole. Meno male. La gente comincia ad affluire. Tutto è pronto. Il marocchino Salah Hissou, primatista mondiale dei 10.000 metri (26:38.08) e due volte secondo ai Campionati Mondiali di cross (1996 e 1997, sempre battuto da Paul Tergat, già vincitore della Scarpa nel ‘94), trotterella già da un paio d’ore nelle vie adiacenti Piazza Ducale. Ha preso l’impegno

» Read more

1996: vince il diciannovenne David Chelule

La manifestazione quest’anno è tornata alle origini. Nata per soddisfare un bisogno del miler inglese Sebastian Coe e collocata al Lunedì di Pasqua, per la 17ª edizione la Scarpa d’Oro ha rivestito gli antichi abiti e si è ripresentata nuovamente il Lunedì dell’Angelo, complice la Rai che ha assicurato 30 minuti di diretta proprio per quel giorno. E così la classica

» Read more

1995: vince a sorpresa Paolo Donati

Non tutte le ciambelle riescono con il buco, recita un vecchio proverbio. E questa volta la ciambella del sedicesimo Trofeo Scarpa d’Oro non è proprio riuscita. L’antico acciottolato di Piazza Ducale ha visto tagliare per primo il traguardo Paolo Donati, maglia giallo verde delle Fiamme Gialle, la squadra dei Finanzieri. Un largo sorriso, un abbraccio ideale agli spettatori che lo applaudivano e Donati

» Read more

1994: vince il grande Paul Tergat

Un sole splendido e luminoso ha scaldato la Scarpa d’Oro. Finalmente. Erano due anni che la pioggia flagellava la manifestazione. L’ampio salotto buono della città a poco a poco si è riempito di gente, fornendo una degna cornice di pubblico. Paul Tergat, dato per favorito assoluto da tutti, non ha forzato subito il ritmo. Si è limitato a controllare la corsa stando nel gruppetto dei

» Read more

1993: Panetta vince la 14^ edizione della Scarpa d’Oro Internazionale

Una pioggia torrenziale è il tema conduttore della quattordicesima edizione della Scarpa d’Oro. Acqua da tutte le parti, di sopra, di sotto, acqua gelida che scende inesorabile a bagnare tutto e tutti e che rende difficile la vita ad atleti ed organizzatori. Sulla linea di partenza si presentano due grandi del mezzofondo azzurro: Francesco Panetta e Genny Di Napoli; Il napomilanese è reduce dalla

» Read more

1992: John Ngugi fa il bis

La Scarpa d’Oro non dice bugie. Così anche l’edizione 1992, la tredicesima della serie, ha confermato i pronostici della vigilia. John Ngugi, il nero corridore keniano della tribù dei Kikuyu, era giunto a Vigevano come il logico favorito, dall’alto dei cinque titoli mondiali di corsa campestre conquistati e nella nostra città ha recitato una danza irresistibile. È rimasto nascosto nel gruppo per un

» Read more

1991: Moses Tanui, re dell’inverno

Essere favoriti a volte non porta fortuna. Lo sa benissimo Genny Di Napoli alla vigilia della dodicesima edizione della Scarpa d’Oro. Nel 1990, da outsider, vinse il Trofeo ed ora è presente a Vigevano per tentare il bis. Ma non cerca regali, facili successi. Quindi per avversario sceglie il più difficile: Moses Tanui re dell’inverno.  Che volesse vincere lo ha confessato anche il suo allenatore, quando

» Read more

1991: vince Moses Tanui, il re dell’inverno

Essere favoriti a volte non porta fortuna. Lo sa benissimo Genny Di Napoli alla vigilia della dodicesima edizione della Scarpa d’Oro. Nel 1990, da outsider, vinse il Trofeo ed ora è presente a Vigevano per tentare il bis. Ma non cerca regali, facili successi. Quindi per avversario sceglie il più difficile: Moses Tanui re dell’inverno. Che volesse vincere lo ha confessato anche il suo allenatore, quando

» Read more
1 14 15 16 17 18